sabato, aprile 08, 2006

Rai Siziano in DRM su 693 kHz





Il tramettitore in onde medie di Milano Siziano torna ad accendersi sulla frequenza dei 693 kHz. Lo fa per lanciare la Rai in una nuova avventura tecnologica. Quella del Drm, ovvero delle trasmissioni digitali. La prima trasmissione è andata on air venerdì 7 aprile. Drm vuol dire Digital Radio Mondiale ed è un nuovo sistema di trasmissione capace di offrire anche in onde corte e medie un audio stereo di qualità superiore. Lo ha messo a punto un consorzio di cui fanno parte pure Radio France e la Deutsche Welle. Tra le radio che già lo usano da tempo la Radio Vaticana, sempre all’avanguardia nella sperimentazione di nuove tecnologie, Radio Lussemburgo, Radio Mosca e la Bbc. Le trasmissioni sperimentali da Milano Siziano andranno avanti un anno e l’investimento previsto è di 250mila euro. Il tramettitore è stato potenziato, portandolo a 100 KW. Al momento sui 693 kHz viene ritrasmesso il segnale di Radiodue, lo stesso ascoltabile in Fm. Del resto in passato qui era trasmesso il secondo programma. Poi il trasmettitore fu spento. La stessa sorte toccò anche al terzo canale. Restò operativa solo una frequenza, i 900 kHz. La decisione fu accolta con molte proteste, soprattutto dagli ascoltatori lombardi più anziani. «Si tratta di una grande sperimentazione tecnica di radiodiffusione digitale in onde medie – ha spiegato Piero Gaffuri, presidente di Rai Way – Sperimentare il sistema Drm è indispensabile per garantire ai programmi radiofonici della Rai di essere ricevuti in tutta Europa con una qualità migliore».

6 commenti:

Anonimo ha detto...

ho notato anch'io il rumore del DRM, ma non possiedo alcun modo di ricevere il segnale. tu si ? Come ? Commenti sulla qualità ?

Giampiero Bernardini ha detto...

Ciao caro Anonimo,
la qualità del DRM RAI è ottima.

Come avrai visto per decodificare il segnale uso Dream. Il ricevitore è un CiaoRadio ( lo trovi sul blog: http://radiodxinfo.blogspot.com/ )

Info sul DRM e come ascoltarli sul sito di Borgnino: http://www.mediasuk.org/iw0hk/

Spero di esserti stato utile
Ciao
Giampiero

Anonimo ha detto...

scusa l'anonimità, sono Marco (l'Anonomo).

Puoi dirmi se la trasmissione e' stereo, e a quanti kbps, ed infine un confronto con l'ascolto fm.

E gia' che ci sei...ti faccio lavorare...mi ascolti Radio Luxembourg (7295 e 7145 a seconda dell'orario) e mi dici se il segnale e' utilizzabile qui in italia ?

ps: "thanks in advance!"
marco

Giampiero Bernardini ha detto...

Caro Marco, non riesco ad ascoltarti Radio Lussemburgo perchè passo un po' tante ore in redazione e poi non mi interesso più di tanto di DRM... magari nei prossimi giorni... l'unico Luxemburg che mi interessa in DRM è su 1440 kHz onde medie spesso bene di notte, ma non sempre. Belle canzoni.

Per il resto, schermata Dream:

RAI DRM TEST - You are listening to Radio RAI with DRM
19.68 kbps EEP AAC+ P-Stereo

La qualità è paragonabile a una buona FM stereo, insomma è ottima

ciao
Giampiero

Anonimo ha detto...

grazie mille

monzese ha detto...

Mi domando a che serve trasmettere con modulazione DRM in AM con un segnale rf di 50 kw da Milano Siziano, quando i ricevitori DRM sono quasi introvabili, quando la RAI non riesce nemmeno a garantire un buon livello di segnale in FM.
Abito in una zona densamente abitata, la mia provincia conta svariati milioni di abitanti, eppure ci sono zone dove l'ascolto di RADIORAI è impossibile.
La decisione di spegnere il vecchio impianto analogico AM sui 693 khz che garantiva una buona copertura è molto discutibile.